11 consigli per sconfiggere le vostre ansie

11 consigli per sconfiggere le vostre ansie
11 consigli per sconfiggere le vostre ansie

Milioni di persone convivono con l'ansia in tutto il mondo. Se siete tra queste persone che soffrono di ansie, saprete che la vita può essere una lotta. Imparare a controllare l'ansia richiede tempo ed è un percorso diverso per ogni individuo. Quello che funziona per una persona potrebbe non funzionare per un altra. Dovreste pensare alla gestione dell'ansia come ad un obiettivo cui tendere nel lungo periodo. Ci saranno momenti in cui le vostre buone intenzioni falliranno a metà strada, ma se integrate le strategie giuste nella vostra vita, potrete continuare a lottare e a minimizzarne le perturbazioni.

Consigli per sconfiggere le vostre ansie

1. Iniziate con il respiro

I sintomi peggiori dell'ansia sono legati a cattive abitudini respiratorie, quindi imparare a controllare il respiro in qualsiasi situazione è importante. Potete imparare a riportare il respiro sotto controllo abbastanza facilmente. Provate a iperventilare respirando velocemente e forte, esercitandovi da soli. Controllate cosa succede alle vostre pulsazioni ed alla vostra temperatura. Ora rallentate il respiro, respirate profondamente e, ad ogni boccata successiva, controllatela finché non respirate normalmente. Noterete che riuscirete a calmarvi abbastanza rapidamente.

Quando vi ritroverete in una situazione che vi provoca ansia, provate a prestare attenzione al vostro respiro. Ricordate come siete riusciti a ritornare alla calma? Replicate la tecnica utilizzata e inizierete a compensare i sintomi dell'ansia.

2. Distraetevi

Se vi trovate in una situazione tesa e ansiosa, cercate una distrazione. Una buona idea è iniziare a parlare con qualcun altro che sembra amichevole. Se siete da soli, chi potete chiamare? Se volete, potete anche ricorrere ai social media. Riconoscete che vi sentite ansiosi. Non siate timidi. Avete un sostegno tra i vostri amici, familiari e colleghi - basta chiederlo.

3. Affermazione

Il pensiero positivo non è per tutti, ma molti affermano che è estremamente vantaggioso. Affermazione significa ripetervi le cose che vi aiutano a sentirvi meglio.Tra le quali:

  • Sto bene. Questa è solo ansia e la supererò.
  • La mia vita è bella e non vedo l'ora di ...
  • Sono in controllo.

4. Esercizio fisico

Fare una qualche forma di esercizio fisico dona al corpo un pieno di serotonina - l'ormone che fa stare bene. Dato che l'ansia effettivamente vi annega nell'adrenalina, potreste anche usarla come un buon effetto per fare esercizio. Ecco perché vedete nei film alcune persone che cercano di controllare i loro sentimenti facendo sport o sfogandosi con la boxe quando sono sconvolte!L'esercizio vi costringerà a respirare più profondamente e vi distrarrà, in modo da ridurre la vostra ansia in diversi modi. Anche una passeggiata vivace vi aiuterà!

5. Relax

L'esatto contrario dell'esercizio è rilassarsi. Fate le cose che funzionano per voi. Un bagno, un'aromaterapia, distendervi sul divano a vedere un film o a leggere un libro. Yoga o meditazione. Fate un massaggio o cucinate. Non aspettate per fare questo, fatelo prima di essere sopraffatti dalla vostra ansia.

6. Non abbiate paura

L'ansia è di solito causata dalla paura. La mente riconosce qualcosa di cui essere spaventata (qualunque cosa sia, una persona, un pensiero, una situazione) e provoca una risposta fisica. Se potete controllare la vostra paura, sarete in grado di controllare l'ansia. Per cominciare, riconoscete il battito nel petto o le farfalle allo stomaco come una reazione di paura. Dategli un nome: - "Oh, mi sento un po' impaurito." Dunque riconoscete che il vostro corpo sta avendo una reazione fisica a qualcosa che vi spaventa. Infine, rigirate i vostri pensieri - "Di che cosa devo essere spaventato? Posso farlo!"

Riprendete il controllo dei vostri pensieri non appena notate una reazione fisica che vi fa sentire a disagio. Praticate quindi le vostre tecniche di respiro e di affermazione. Più lo fate, più riuscirete a controllare efficacemente i vostri attacchi di ansia.

7. Ricordate che l'ansia va e viene

Tutti gli attacchi di ansia e panico hanno una fine. A volte riuscirete a fermarli da soli, altre volte faranno il loro corso e dovrete guidarli. Tenetevi calmi come riuscite.

8. Scacciate la negatività

Spesso la nostra ansia è causata dal fatto che consentiamo alla mente di entrare in una spirale di negatività. Non controlliamo il nostro pensiero. Potete provare a tenere a bada i pensieri, a distrarvi da soli, e a disinnescare le possibili cause scatenanti dell'ansia. Chiedetevi se avete davvero bisogno di sentirvi in questo modo. La vostra mente è la verità? Sta tirando fuori delle cose in maniera sproporzionata? Ha qualche prova che non è siete in grado di affrontare o fare una cosa? Preoccuparsi è utile se vi spinge ad agire e a risolvere un problema. Ma se lasciate che le preoccupazioni controllino i vostri pensieri, creando spirali di negatività, bisogna che le mettiate da parte e vi riaffermiate pensando positivamente.

A volte non vi rendete conto che lo state facendo, quindi è il caso di scacciare quei pensieri negativi.

9. Scrivete

Tenere un diario delle preoccupazioni è un ottimo modo per trovare dei modelli ricorrenti nel vostro pensiero. Provate a scrivere un diario per una settimana. Vedete che cosa vi rende ansiosi. Scrivete quando e dove è successo, con chi eravate, quale è stata la causa e cosa vi ha aiutato a sentirvi meglio. Durante il tempo , inizierete a notare delle ricorrenze e potrete affrontare quegli elementi specifici che vi disturbano. Potreste anche scoprire che vi state facendo sopraffare da pensieri oltre ogni ragionevole proporzione. Potete usare questo diario per sfidare i pensieri che si presentano quando iniziate a preoccuparvi.

10. State in buona compagnia

Spendete meno tempo possibile con quelle persone che vi rendono ansiosi. Non c'è bisogno di sentirsi male o ansiosi, e se qualcuno nella vostra vita vi fa sentire in questo modo, dovete minimizzare le occasioni di contatto con questa persona. In caso contrario, potete provare ad assicurarvi che certi argomenti o situazioni vengano proibite?

11. Vivete il presente

Per quanto possibile, Vivete il presente. Non c'è alcun motivo di preoccuparsi del futuro e non potete cambiare quello che è successo nel passato.

Per finire

Abbracciate la consapevolezza di avere ansia e cercate di comprendere tutti gli elementi che costituiscono alla vostra sfida individuale. Cercate di capire che cosa provoca le vostre reazioni fisiche e lavorate sulla gestione dei vostri pensieri. Non ossessionatevi, e non smettete di vivere. Continuate a provare e cercate di concentrarvi sui lati positivi.

Condividi


Fiori di Bach Miscela 85 : L'ansia in generale

La Miscela dei Fiori di Bach n°85 aiuta a:

  • Superare le ansie di ogni giorno
  • Evitare gli attacchi di panico
  • Dare fiducia e allontanare paure indefinite
  • Non essere più preoccupate e in ansia per il vostro bambino, il partner, gli amici, ecc
  • Affrontare le sfide e prendere decisioni
Cliccate qui per scoprire come Fiori di Bach Miscela 85 vi può aiutare
Marie Pure

Altri articoli


Come impedire che vada tutto storto

Come impedire che vada tutto storto

Pensi sempre che vada sempre tutto storto? Scopri come fermare subito quel rincorrersi di cattivi pensieri. Se pensi positivamente, le cose inizieranno ad apparire positive e alla fine ti sentirai più positivo e ottimista.

Leggi l'articolo completo qui

goede-voornemens

Un nuovo anno, un nuovo me stesso

Alzi la mano chi non ha mai espresso un buon proposito per il nuovo anno che non ha mai realizzato. 10 consigli per realizzare i propositi per l'anno nuovo!

Leggi l'articolo completo qui

Consigli per bilanciare i nostri aspetti negativi

Consigli per bilanciare i nostri aspetti negativi

Ognuno è unico, anche nelle proprie cattive abitudini o tratti negativi. Ecco alcuni consigli per bilanciare quei tratti negativi nel nostro nuovo articolo!

Leggi l'articolo completo qui

Gli errori di un genitore

Gli errori di un genitore

Possiamo imparare dai nostri errori e sviluppare un legame emotivo più forte e più sano con i nostri figli? Per aiutarti a identificare i tuoi punti deboli, abbiamo raccolto alcuni degli errori più comuni che fanno i genitori. 

Leggi l'articolo completo qui

avete mai pensato allo yoga

Avete mai pensato allo yoga? I vantaggi di praticare lo yoga

Avete mai pensato allo yoga? Ci sono molti vantaggi nel praticare lo yoga. È una pratica olistica che aiuta fisicamente, emotivamente e mentalmente.

Leggi l'articolo completo qui

Segnali che stai per cadere in un esaurimento

Segnali che stai per cadere in un esaurimento

Scopri come riconoscere i segni dello stress ed evitare di cadere in un esaurimento o nell’apatia.

Leggi l'articolo completo qui

Essere felici

Scegli la tua felicità!

Tutti lottano per essere felici, purtroppo molte persone non vi riescono e vivono un'esistenza senza felicità. Molti prendono la vita così com'è e pensano che non si possano fare niente per migliorarla.

Leggi l'articolo completo qui

Perché non sei il migliore

Perché non sei il migliore

Quali sono i tuoi obiettivi nella vita? Vuoi diventare ricco, essere un grande calciatore, un buon genitore o diventare Primo Ministro? Per quanto tu possa pianificare al meglio la tua vita, prima o poi ti imbatterai in qualcosa che ostacolerà il raggiungimento dei tuoi obiettivi.

Leggi l'articolo completo qui

Smettere di preoccuparsi e vivere il momento

Smettere di preoccuparsi e vivere il momento

Le persone trascorrono gran parte del loro tempo rimpiangendo il passato e preoccupandosi del futuro. Ma non ne vale la pena! Quello che è successo ieri non ha più importanza! Lascia andare il passato e il futuro e sfrutta al massimo ogni momento al presente.

Leggi l'articolo completo qui

Cosa fare quando il bambino non vuole tornare a scuola

Cosa fare quando il bambino non vuole tornare a scuola?

Cosa fare quando il bambino non vuole tornare a scuola? Ecco i nostri suggerimenti per aiutarvi quando il bambino esprime il suo rifiuto ad andare a scuola.

Leggi l'articolo completo qui