La solitudine è una malattia?

La solitudine e una malattia

La solitudine è un'emozione umana comune, complessa e unica per ogni persona. Può rivelarsi una sfida per chiunque a qualsiasi età. I bambini nel parco giochi possono lottare per fare amicizia, le nuove madri possono sentirsi isolate, gli uomini divorziati possono perdere il sostegno dei loro coetanei, gli anziani lottano da soli a casa, forse dopo un lutto, e raramente possono parlare con altre persone per giorni interi. La solitudine è stata riconosciuta come precursore e causa di scarsa salute fisica e mentale ed è stata persino descritta come un "killer nascosto", specialmente tra le persone anziane. Nel Regno Unito, un rapporto del 2015 di Nesta e del Cabinet Office, ha concluso che la solitudine è dannosa quanto il fumo e l'obesità.

La solitudine è definita in due modi. Esiste l'ovvia definizione che è "essere soli", ma la solitudine riguarda anche la percezione di essere soli, e quindi di soffrire di una sensazione di isolamento. La definizione va di pari passo con sentimenti negativi, di sconforto, per esempio, la tristezza, o la sensazione di aver perso la propria strada.

La ricerca suggerisce che le persone che sono sole, sono più a rischio di sviluppare disfunzioni biologiche, disagio psicologico e problemi comportamentali. Nel peggiore dei casi, la solitudine può essere causa di pensieri suicidi, morbo di Alzheimer e demenza. Può influenzare il sistema immunitario e cardiovascolare e, in generale, può portare a un declino generale del benessere. La solitudine può essere una causa di insonnia, scarso appetito, depressione e dipendenza. Sempre più spesso, la solitudine (specialmente negli anziani) è vista come una malattia e viene trattata in questo modo.

Ci sono tre categorie di solitudine

  • Solitudine situazionale: causata da fattori sociali ed economici come vivere al di fuori di una comunità o avere dei problemi economici. I fattori ambientali possono anche avere un ruolo nel caso di qualcuno che è emigrato lontano da amici e parenti, o non può viaggiare a causa di disabilità, mancanza di trasporto o costi associati. Potrebbero essersi verificati anche conflitti personali che hanno portato a rotture nelle relazioni.
  • Solitudine evolutiva: ognuno di noi ha bisogno di relazioni, ma molti di noi desiderano anche del tempo per se stessi. A volte non equilibriamo adeguatamente i nostri bisogni, e prima di rendercene conto, non abbiamo nessuno a cui fare appello o rivolgerci.
  • Solitudine interna: molte persone sono solitarie ma non si sentono mai sole; usano il loro tempo per la crescita personale. Altri vedono molte persone costantemente, ma si sentono soli. Si spesso sentono separati e vuoti. Il loro desiderio di contatto e intimità con gli altri non è eguagliato dalla realtà. Questo può essere particolarmente vero tra le persone con bassa autostima o fiducia in sé. La solitudine erode la sicurezza e il proprio senso di sé, portando a stress e ansia.

Le transizioni di vita come cause

Molte delle transizioni della vita fungono da fattori scatenanti della solitudine. Iniziare la scuola, ad esempio, porta fuori casa. Avere figli può significare per molte donne la perdita della propria identità. Separazioni, divorzi o lutto causano solitudine. Anche i disturbi fisici – come la perdita di udito, vista, mobilità ecc. - possono portare a situazioni di solitudine.

Lo stigma della salute mentale

Può essere utile trattare la solitudine come una malattia mentale, ma naturalmente lo stigma intorno ai problemi di salute mentale è diffuso. Osservare la solitudine come una debolezza, o come qualcosa di cui vi sentite responsabili, può essere dannoso. Potreste sentirvi imbarazzati quando non dovreste esserlo. Molte persone convivono con la solitudine, ma hanno difficoltà a dire "Sono solo", ed è per questo motivo non sentiamo parlare dell'esperienza degli altri.

Suggerimenti per far fronte alla solitudine

  • Pensate al motivo per cui vi sentite soli. È una mancanza di contatto umano? O, forse, è che questo contatto umano non è abbastanza profondo? Vi sono fattori ambientali, sociali o economici?
  • Sfruttate ogni opportunità per creare nuove connessioni con le persone che incontrate. Chiedete loro di se stessi. Provate ad ascoltare e ad affrontare dei temi di conversazione. Unitevi a club e società, o anche lezioni di ginnastica. Forse potreste fare volontariato da qualche parte e incontrare altre persone che si trovano ad essere sole. Potete trovare dei forum online utili per creare connessioni, ma custodite bene i vostri dati personali e mantenete le aspettative basse e realistiche.
  • Apritevi agli altri. Se voi siete aperti, le persone saranno aperte a voi. Questo approfondirà le vostre connessioni.
  • Non abbiate fretta. Un giorno alla volta. Questo è particolarmente vero se siete stati da soli per un po' di tempo. Le nuove persone possono essere travolgenti.
  • Non confrontatevi mai con nessun altro. Ognuno è diverso e abbiamo tutti bisogni diversi. Potreste accontentarvi di un'anima gemella, mentre a qualcun altro potrebbero piacere avere dozzine di conoscenti.
  • Chiedete un supporto specialistico se ne avete bisogno. Ci sono gruppi di comunità disponibili nella maggior parte delle aree, e il medico può raccomandarvi delle terapie comunicative se pensiate possa funzionare.
  • Dormite in abbondanza. L'insonnia può avere un impatto su come vi sentite quotidianamente.
  • Adottate delle misure per migliorare la vostra autostima. Sentitevi più fiduciosi di voi stessi e di chi siete perché può davvero aumentare la fiducia in voi stessi. Potreste sentirvi meno soli o semplicemente potreste trovare più facile avvicinarvi alle altre persone.

Non ignorate mai la solitudine

Ricordate, tutti abbiamo bisogno dell'amicizia per sopravvivere. Se vi sentite abbattuti e soli, prendete dei provvedimenti per risolvere il problema. Siamo persone migliori quando ci sentiamo parte di una comunità e abbiamo altre persone attorno a noi. Le altre persone ci aiutano a rimanere motivati e ci aiutano nella vita quando incontriamo ostacoli, cosa che succede sempre.

Condividi

Altri articoli


avete mai pensato allo yoga

Avete mai pensato allo yoga? I vantaggi di praticare lo yoga

Avete mai pensato allo yoga? Ci sono molti vantaggi nel praticare lo yoga. È una pratica olistica che aiuta fisicamente, emotivamente e mentalmente.

Leggi l'articolo completo qui

6 consigli per non mollare gli allenamenti

6 consigli per non mollare gli allenamenti

Ci sono molte ragioni per spiegarsi l'intenzione di smettere di allenarsi. Ecco alcuni consigli per perseverare più facilmente con gli allenamenti.

Leggi l'articolo completo qui

Cosa fare quando il bambino non vuole tornare a scuola

Cosa fare quando il bambino non vuole tornare a scuola?

Cosa fare quando il bambino non vuole tornare a scuola? Ecco i nostri suggerimenti per aiutarvi quando il bambino esprime il suo rifiuto ad andare a scuola.

Leggi l'articolo completo qui

"Consulenza Fiori Di Bach" diventa "Mariepure"

"Consulenza Fiori Di Bach" diventa "Mariepure"

Dopo 25 anni di Fiori di Bach, ci siamo chiesti se sia il momento giusto per avere un nome tutto nostro. Non siamo cresciuti solo noi, ma anche voi assieme alla fiducia che ci prestate. Per questo vogliamo connetterci col nostro nuovo nome. Questo nome è Mariepure.

Leggi l'articolo completo qui

Essere felici

Scegli la tua felicità!

Tutti lottano per essere felici, purtroppo molte persone non vi riescono e vivono un'esistenza senza felicità. Molti prendono la vita così com'è e pensano che non si possano fare niente per migliorarla.

Leggi l'articolo completo qui

Avocado

6 cibi che limitano l'ansia

Questi 6 cibi contengono sostanze che limitano le vostre ansie. Volete saperne di più? Cliccate qui per leggere l'intero articolo.

Leggi l'articolo completo qui

goede-voornemens

Un nuovo anno, un nuovo me stesso

Alzi la mano chi non ha mai espresso un buon proposito per il nuovo anno che non ha mai realizzato. 10 consigli per realizzare i propositi per l'anno nuovo!

Leggi l'articolo completo qui

Come affrontare l'ora legale

Come affrontare l'ora legale

Avete dei problemi ad adattarvi all'ora legale? In questo articolo i nostri consigli per affrontare l'ora legale senza problemi e pieni di energia!
Leggi l'articolo completo qui

Consigli per la paura dei cani dei botti di Capodanno

Consigli per la paura dei cani dei botti di Capodanno

 Con il Natale che si avvicina, il Capodanno è alle porte. Se il vostro cane è terrorizzato dai fuochi d'artificio della mezzanotte, ci sono alcune cose che potete fare per ridurre al minimo il suo disagio.

Leggi l'articolo completo qui

verleden-loslaten

Come dimenticare il passato in 5 passi

I cattivi ricordi del passato possono avere un forte impatti sulla nostra vita, non solo per il nostro umore, ma anche per il nostro benessere.

Leggi l'articolo completo qui

Una consulenza gratuita per il vostro problema?

Non siete sicuri che i Fiori di Bach vi possono aiutare? Contattate Tom per una consulenza gratuita.

tom vermeersch
Tom Vermeersch

Chiedete una consulenza senza impegno

No grazie, voglio informarmi da solo