Fiori di Bach, Chestnut Bud (Gemma di Castagno) per l'apprendimento

Il fiore di Bach Chestnut bud

Il Fiore di Bach della Gemma di Castagno.

Il rimedio dei Fiori di Bach numero 7, il Chestnut Bud viene estratto dalle gemme dell'ippocastano. Gemma di Ippocastano è infatti la traduzione italiana.
Questo albero, originario del Caucaso, viene utilizzato anche per ricavare un'essenza molto profumata dai suoi fiori.
Il nome ippocastano richiama il simbolo del cavallo, le sue foglie infatti quando cadono dall'albero nella stagione autunnale lasciano sui rami disegni simili ai ferri di cavallo e la parte da dove spuntano le gemme assomiglia a degli zoccoli. Inoltre ogni hanno l'albero fiorisce in un periodo in cui sicuramente i suoi fiori geleranno in quanto molto sensibili al freddo. Il cavallo è un animale sveglio ed intelligente, tuttavia molto ostinato e tende a ripetere gli stessi errori.
La persone che assume il rimedio della gemma di Castagno riceve nuova energia (simboleggiata dal nuovo, la gemma) e impara a non ripetere costantemente gli stessi errori.

Il Fiore di Bach della Gemma (Chestnut Bud ) dell'ippocastano per chi è sempre distratto

Ci sono persone che vivono costantemente distratte, sottovalutando l'importanza di analizzare i propri errori affichè non vengano ripetuti; quando questo accade a volte addirittura se ne sorprendono. Pigri, freddi e svogliati, i soggetti ai quali il Dottor Bach prescrive il Fiore di Bach della Gemma dell'Ippocastano ignorano i buoni consigli delle persone e vivono con atteggiamento infantile la vita: può capitare che s'innamorino sempre della persona sbagliata, che si ammalino spesso e che saltino continuamente da una situazione ad un'altra senza partecipare realmente alla propria vita presente. Con le parole del Dottor Bach, il rimedio numero 7 Chestnut Bud o Gemma dell'Ippocastano è utile a "coloro che non sanno osservare ed imparare dall'esperienza e che impiegano rispetto agli altri molto più tempo per apprendere le lezioni della vita".
Nei bambini questo stato si presenta con una mancanza di attenzione e di interessamento alle attività scolastiche, comportando innumerevoli insuccessi. Dimenticano sempre le stesse cose e fanno finta di prestare attenzione.

Ritrovare l'attenzione e apprendere più in fretta è possibile con il Fiore di Bach Gemma dell'Ippocastano

Se ci si riconosce nella descrizione di cui sopra e si pensa di essere sempre distratti, con il rimedio dei Fiori di Bach Gemme dell'Ippocastano si può ritrovare la giusta calma per agire secondo gli insegnamenti appresi in passato e riuscirete ad utilizzare i consigli delle altre persone. Grazie alla calma si sarà di nuovo capaci di pensare a quello che realmente si deve fare in quel preciso istante senza lasciarsi distrarre da qualsiasi cosa. La maggiore consapevolezza delle proprie azioni poi aiuta a ricordare l'esperienza vissuta e a farne buon uso nel futuro. Solitamente le persone che hanno bisogno del Fiore di Bach delle Gemme dell'ippocastano credono che ciò che gli capita nella vita sia solo questione di fortuna o destino e non prendono in considerazione invece i loro stessi atteggiamenti nei confronti delle situazioni e delle persone. Apriranno invece gli occhi verso una nuova realtà scegliendo con consapevolezza cosa vogliono ottenere e come, cioè con le esperienze passate e con la riflessione.

 

Condividi

Altri articoli


I Fiori di Bach nella nostra vita quotidiana

I Fiori di Bach nella nostra vita quotidiana

I Fiori di Bach posso essere utili in molti momenti della nostra vita quotidiana. Qui troverete un esempio di vari utilizzi per ciascun Fiore di Bach, che probabilmente non conoscete.

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach agrimony

Fiori di Bach Agrimony rivela la personalità

Il Fiori di Bach, Agrimony (in italiano Agrimonia o Agrimonia Eupatoria) è il fiore numero uno e probabilmente uno dei più famosi proprio per questo.  

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach Elm

Elm (Olmo inglese), il Fiore di Bach per la perdita temporanea di fiducia

Il dottor Edward Bach descrisse il Fiore di Bach Elm (Olmo inglese) come “il rimedio per coloro i quali fanno bene il loro lavoro, seguono la propria vocazione e sperano di compiere qualcosa di importante"  

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach larch

Fiori di Bach Larice o Larch: più autostima e fiducia

I fiori del Larch (Larice) sono di due tipi, uno di colore giallo di genere maschile e uno di colore rosso di genere femminile.  

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach beech

Beech (Faggio), il Fiore di Bach contro l'intolleranza

Il Fiore di Bach Beech, o faggio in italiano, è un albero di alto fusto, le cui foglie verdi furono utilizzate per la prima volta dal dottor Edward Bach nell'anno 1935 con il metodo della cottura. 

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach Scleranthus

Scleranthus (Scleranto), il Fiore di Bach che riduce l'incertezza

Il Fiore di Bach Scleranthus (Scleranto), appartiene al secondo gruppo di piante che trattano l'incertezza; nasce in terreni sabbiosi e tende ad essere inosservato per il suo aspetto.  

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach mustard

Fiori di Bach, Mustard - Senape: la depressione senza causa

Il Fiore di Bach Mustard, Senape in italiano, proviene dalla pianta della senape, alta da 30 a 60 centimetri, che cresce nei campi e ai bordi delle strade. 

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach olive

Olive (Olivo), il Fiore di Bach delle persone che soffrono di esaurimento

Olive (Olivo) è il Fiore di Bach che appartiene al terzo gruppo di fiori che trattano il disinteresse per il presente pertanto lo devono assumere tutte quelle persone che sono esauste fisicamente e mentalmente.  

Leggi l'articolo completo qui

mimulus

Il Mimulus (mimolo), il Fiore di Bach contro le paure

 Il Fiore di Bach Mimulus (Mimolo) appartiene al primo gruppo dei fiori che trattano le paure.

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach vine

Vine o vito il Fiore di Bach contro tirannia e prepotenza

Vine (Vite) è il Fiore di Bach appartenente al settimo gruppo di Fiori che trattano le persone che si preoccupano troppo per gli altri. Utilizzato per la prima volta nel 1933, il dottor Edward Bach lo consiglia “a persone molto capaci, sicure del proprio successo e fiduciose del proprio esito.  

Leggi l'articolo completo qui

Una consulenza gratuita per il vostro problema?

Non siete sicuri che i Fiori di Bach vi possono aiutare? Contattate Tom per una consulenza gratuita.

tom vermeersch
Tom Vermeersch

Chiedete una consulenza senza impegno

No grazie, voglio informarmi da solo