Fiori di Bach, Mustard - Senape: la depressione senza causa

Il fiore di Bach mustard

Il Fiore di Bach Mustard della Senape

Il Fiore di Bach Mustard, Senape in italiano, proviene dalla pianta della senape, alta da 30 a 60 centimetri, che cresce nei campi e ai bordi delle strade. I suoi fiori sono gialli e a forma di ombrello. La fioritura è da aprile a settembre. Dai suoi semi si prepara appunto la Senape. E' una pianta dalla grande forza vitale, invade infatti grandissime porzioni di terreno e quando appassisce a causa della mancanza d'acqua si riprende miracolosamente con l'annaffiamento.

Ritrovare la speranza con il fiore di Bach Senape

Il Fiore di Bach Mustard o Senape è indicato per coloro che sono soliti attraversare periodi di profonda tristezza, che può addirittura trasformarsi in profonda disperazione, pur non essendoci per questi stati d'animo una spiegazione razionale. In quei momenti, la persona è estremamente sensibile al dolore di ogni creatura dell'universo e la sua tristezza si accompagna ad apprensione ed estrema preoccupazione. A questo si aggiunge la forte sensazione di una catastrofe imminente, che sembra abbattersi su di loro o su chi li circonda, anch'essa senza spiegazione e dunque senza la possibilità di essere allontanata od evitata.

Per la persona che ha bisogno del fiore di Bach Mustard, la vita sembra perdere tutto il suo valore; non è più in grado di gioire di niente e la depressione ha avvolto ogni cosa, proprio come le nubi più grigie offuscano la luce del sole. Pur non nascondendo il loro stato di profonda malinconia, queste persone si ripiegano completamente in se stesse, certe che non ci sia nulla da fare per far loro tornare il sorriso. Tendono a diventare taciturne e a non riuscire a condividere quello che sta loro accadendo, proprio perché si sentono completamente inaridite. Per questa ragione è difficile per le persone che stanno loro vicine, provare ad alleviare questa malinconia, che diviene come una fortezza inespugnabile. Il fatto che non esistano spiegazioni a questi stati di pesante e opprimente malinconia, rende le cose ancora più difficili. Al contrario della depressione di tipo reattivo, infatti, questo stato d'animo sembra salire dal più profondo, e chi vi è soggetto non ne è mai esente del tutto; la sensazione di non farcela e di non avere speranze, infatti, può sopraggiungere improvvisa, e ripresentarsi ciclicamente.

Fiori di Bach: la Senape per tornare a sorridere alla vita

Coloro che necessitano del fiore di Bach Senape sono inoltre molto esposti ad altri disturbi che si accompagnano a questo loro continuo senso di tristezza e mancanza di gioia di vivere. La mancanza di energia può così indurre a disturbi del sonno, dell'appetito e della sessualità, coinvolgendo tutte le sfere dell'esistenza in cui la vitalità emerge e da forma alla nostra capacita di sentirci vivi e presenti e desiderosi di apprezzare ogni attimo della vita. Anche i bambini possono essere esposti a questa condizione esistenziale; in loro si manifesta in improvvise crisi di pianto, tendenza ad isolarsi in un angolo, sensazione di non essere amati abbastanza dai genitori e di non ricevere abbastanza affetto da chi li circonda. Il Fiore di Bach Senape può rendere le persone più consapevoli dei loro stati d'animo e di riportare la luce nelle loro giornate più buie.

 

Condividi

Altri articoli


Il fiore di Bach Gentian

Gentian (Genzianella): il Fiore di Bach per lo sconforto

Gentian (Genzianella) è un Fiore di Bach che cresce unicamente in altura e che fiorisce solo nel periodo che va da maggio a settembre.  

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach Cherry Plum

Cherry Plum (Mirabolano), il Fiore di Bach per accettare i pensieri negativi

Il Fiore di Bach Cherry Plum (Mirabolano) si riconosce facilmente perché si distingue dagli altri nell'essere il primo a fiorire, anche quando fa freddo.  

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach Wild Oat

Fiori di Bach Avena Selvatica (Wild Oat): lo scopo nella vita

L'Avena Selvatica o Wild Oat fa parte delle graminacee, l'unica presente nel sistema dei Fiori di Bach, e si differenzia dalle altre piante della stessa famiglia per la sua maggiore altezza e per le sue pannocchie...  

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach Rock water

Fiori di Bach, Rock Water (Acqua di Roccia): per il controllo

In quest'articolo non verrà discusso nessun fiore né di nessuna pianta o albero, ma di acqua. L'acqua in questione proviene da sorgenti pure in spazi ancora incontaminati esposti al sole ed al vento.

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach Red Chestnut

Fiori di Bach, Red Chestnut (Castagno Rosso) per non preoccuparsi

Il Castagno Rosso è un incrocio tra due tipi di ippocastano: il Castagno Bianco, del quale abbiamo già parlato in precedenza e il Castagno Pavia. Per questa ragione, pur raggiungendo trenta metri d'altezza e dando l'impressione di essere un albero forte e vitale, è più delicato e nelle situazioni fredde estreme rischia di veder congelati i suoi germogli.  

Leggi l'articolo completo qui

mimulus

Il Mimulus (mimolo), il Fiore di Bach contro le paure

 Il Fiore di Bach Mimulus (Mimolo) appartiene al primo gruppo dei fiori che trattano le paure.

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach olive

Olive (Olivo), il Fiore di Bach delle persone che soffrono di esaurimento

Olive (Olivo) è il Fiore di Bach che appartiene al terzo gruppo di fiori che trattano il disinteresse per il presente pertanto lo devono assumere tutte quelle persone che sono esauste fisicamente e mentalmente.  

Leggi l'articolo completo qui

gorse

Il Fiore di Bach Gorse (Ginestrone) contro la disperazione

Il Fiore di Bach Gorse (Ginestrone), utilizzato per la prima volta nel 1933, con il metodo della solarizzazione, fu prescritto dal dottor Edward Bach per le persone che “nel culmine della disperazione, hanno rinunciato a credere che si possa fare di più per loro.  

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach beech

Beech (Faggio), il Fiore di Bach contro l'intolleranza

Il Fiore di Bach Beech, o faggio in italiano, è un albero di alto fusto, le cui foglie verdi furono utilizzate per la prima volta dal dottor Edward Bach nell'anno 1935 con il metodo della cottura. 

Leggi l'articolo completo qui

Ci sono 38 tipi di Fiori di Bach raggruppati in 7 gruppi

Ci sono 38 tipi di Fiori di Bach raggruppati in 7 gruppi

Ci sono 38 tipi di Fiori di Bach raggruppati in 7 gruppi. Un articolo di approfondimento sui 38 tipi di Fiori di Bach e i 7 gruppi di stati emotivi.

Leggi l'articolo completo qui

Una consulenza gratuita per il vostro problema?

Non siete sicuri che i Fiori di Bach vi possono aiutare? Contattate Tom per una consulenza gratuita.

tom vermeersch
Tom Vermeersch

Chiedete una consulenza senza impegno

No grazie, voglio informarmi da solo