Olive (Olivo), il Fiore di Bach delle persone che soffrono di esaurimento

Il fiore di Bach olive

Il Fiore di Bach Olive (Olivo) è ideale per coloro che hanno sofferto fisicamente e mentalmente

Olive (Olivo) è il Fiore di Bach che appartiene al terzo gruppo di fiori che trattano il disinteresse per il presente pertanto lo devono assumere tutte quelle persone che sono esauste fisicamente e mentalmente. Secondo il dottor Edward Bach, che lo preparò per la prima volta nel 1934, il Fiore Olive è adatto “a coloro i quali hanno sofferto molto, sia mentalmente che fisicamente, e che si trovano talemente stanchi e affaticati che non hanno più le forze per realizzare alcuno sforzo ulteriore. La vita quotidiana è diventata un arduo lavoro che non regala più alcun piacere”. Il Fiore di Bach Olive resiste alle condizioni estreme, cresce nelle zone mediterranee e i suoi fiori nascono da aprile a luglio.

Le persone che devono assuemere il Fiore di Bach Olive presentano stanchezza fisica e mentale e per questo non hanno né la voglia né la forza necessaria per fare qualsiasi cosa, anche se precedentemente erano persone forti e lavoratrici che davano sicurezza e appoggio agli altri. Per arrivare a questo stato, questo tipo di persone sono state esposte per molto tempo a condizioni molto dure, come possono essere malattie o lutti familiari o di amici, che hanno esaurito la loro energia in un modo tale da lasciarli senza forze per continuare ad andare avanti. Questi individui si sentiranno esausti per aver effettutato un grande sforzo, e l'unica cosa a cui pensano è dormire, per mettere fine a tutta questa stanchezza di cui soffrono. La stanchezza produce nella persona anche un rallentamento nella reazione agli stimoli e gli costa adattarsi ai cambiamenti perchè questo implica uno sforzo maggiore per farlo. Per queste ragioni, il Fiore di Bach Olive può essere assunto da qualsiasi persona che sperimenta noia, che si sente sfortunato o che fa fatica nel realizzare uno sforzo.

Il Fiore di Bach Olive apporterà felicità, anche quando siamo esausti

Olive è il Fiore di Bach che contribuisce al recupero di una persona, dopo un severo sforzo fisico o mentale, con una forte dose di coraggio, restaurando le capacità fisiche e mentali che si possedevano in precedenza. Inoltre, fà si che la persona ritorni a recuperare la vitalità che ha potuto perdere dopo aver ricevuto una cattiva notizia o aver sofferto di una malattia. L'assunzione del Fiore di Bach Olive si può prescrivere quando una persona semplicemente si sente esausta per il lavoro o per qualsiasi altra situazione che non implichi per forza una malattia o una circostranza estrema. L' Olive si prescrive, principalmente, per ristabilire la sensazioni di forza della quale si ha bisogno per continuare ad andare avanti. L'assunzione del Fiore di Bach Olive farà si che un individuo esausto passi ad essere una persona che possa anche un aiuto ad altre persone e questo lo faccia diventare una buona compagnia. Inoltre, l'empatia che fornisce il Fiore di Bach Olive gli concede la virtù di essere nel momento e nel posto giusto senza che gli altri arrivino a notarlo

 

Condividi

Altri articoli


gorse

Il Fiore di Bach Gorse (Ginestrone) contro la disperazione

Il Fiore di Bach Gorse (Ginestrone), utilizzato per la prima volta nel 1933, con il metodo della solarizzazione, fu prescritto dal dottor Edward Bach per le persone che “nel culmine della disperazione, hanno rinunciato a credere che si possa fare di più per loro.  

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach Rock water

Fiori di Bach, Rock Water (Acqua di Roccia): per il controllo

In quest'articolo non verrà discusso nessun fiore né di nessuna pianta o albero, ma di acqua. L'acqua in questione proviene da sorgenti pure in spazi ancora incontaminati esposti al sole ed al vento.

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach Elm

Elm (Olmo inglese), il Fiore di Bach per la perdita temporanea di fiducia

Il dottor Edward Bach descrisse il Fiore di Bach Elm (Olmo inglese) come “il rimedio per coloro i quali fanno bene il loro lavoro, seguono la propria vocazione e sperano di compiere qualcosa di importante"  

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach vine

Vine o vito il Fiore di Bach contro tirannia e prepotenza

Vine (Vite) è il Fiore di Bach appartenente al settimo gruppo di Fiori che trattano le persone che si preoccupano troppo per gli altri. Utilizzato per la prima volta nel 1933, il dottor Edward Bach lo consiglia “a persone molto capaci, sicure del proprio successo e fiduciose del proprio esito.  

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach Chicory

Il Fiore di Bach Cicoria o Chicory: dare senza chiedere

Alto circa un metro, il Fiore di Bach della Cicoria ha l'aspetto di un garofano selvatico. Quando appare il sole, il fiore di Bach Chicory ( Cicoria) che cresce su un terreno smosso di recente, si apre per mostrare il suo colore blu, ma con il passare delle ore, a causa della propria debolezza, ritorna a chiudersi in se stesso.  

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach White Chestnut

Fiori di Bach White Chestnut (Castagno Bianco): credere in sé

White Chestnut, o Castagno Bianco in Italiano, è uno dei 38 fiori che stanno alla base dei rimedi conosciuti con il nome di Fiori di Bach.

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach centaury

Centaury o Centaurea minore, il Fiore di Bach che insegna a dire di NO

Centaury appartiene al quarto gruppo dei fiori di Bach che trattano la suscettibilità alle influenze e opinioni degli altri.  

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach beech

Beech (Faggio), il Fiore di Bach contro l'intolleranza

Il Fiore di Bach Beech, o faggio in italiano, è un albero di alto fusto, le cui foglie verdi furono utilizzate per la prima volta dal dottor Edward Bach nell'anno 1935 con il metodo della cottura. 

Leggi l'articolo completo qui

Rock rose

Il Fiore di Bach Rock Rose (Eliantemo): dalla paura al coraggio

Il Fiori di Bach, Rock Rose, Eliantemo in italiano, è stato usato dal dottor Bach con il metodo della solarizzazione.

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach Aspen

Il Fiore di Bach Aspen (Pioppo) per le paure sconosciute

L'Aspen (Pioppo) è un Fiore di Bach che si utilizzò per la prima volta nel 1935 con il metodo della cottura. Il dottor Edward Bach lo raccomandò “per le paure vaghe e sconosciute delle quali il paziente non può fornire nessun tipo di spiegazione o ragione.  

Leggi l'articolo completo qui

Una consulenza gratuita per il vostro problema?

Non siete sicuri che i Fiori di Bach vi possono aiutare? Contattate Tom per una consulenza gratuita.

tom vermeersch
Tom Vermeersch

Chiedete una consulenza senza impegno

No grazie, voglio informarmi da solo