Fiori di Bach, Oak - Quercia: per lottatori instancabili

Il fiore di Bach Oak

I Fiori di Bach: Oak - la Quercia Comune

Il rimedio del dottor Bach numero 22 proviene dall'albero della Quercia (Oak), una pianta molto conosciuta di straordinaria longevità e maestosità che può vivere fino a mille anni e che può raggiungere un'altezza di 30/40 metri. Fiorisce tra la fine di aprile e l'inizio di maggio e i fiori maschili e femminili crescono sullo stesso albero: quelli femminili crescono su un lungo stelo, mentre i fiori maschili li ritroviamo in filamenti giallastri.


La quercia è un albero molto forte e molto apprezzato, infatti ospita numerosi esseri viventi. Le sue radici sono profonde, è solita attirare i fulmini e il suo legno è considerato molto pregiato soprattutto per alcuni usi come, ad esempio, per conservare il vino. La sua caratteristica principale sta nel trattenere le sue foglie durante il periodo invernale anche quando esse sarebbero pronte per la caduta così che la fioritura avviene quando esse, secche, sono ancora attaccate ai rami. La sua forza si evince anche dal fatto che è un albero che non si piega al vento ma piuttosto si spezza.

Il Fiore di Bach della Quercia Comune per chi non si arrende mai e lotta fino allo stremo delle forze

Il Fiore di Bach della Quercia Comune (Oak) è stato ricavato attraverso il metodo della solarizzazione e il dottor Bach lo prescrisse “per quelle persone che lottano con tutte le loro forze anche se il loro caso potrebbe sembrare senza speranza; sono perseveranti, coraggiosi e quando una malattia li colpisce la combattono con grande forza perché non si possono permettere una battuta d'arresto”. Questo loro atteggiamento deriva da un senso del dovere estremamente sviluppato che non gli permette di arrendersi alle avversità e per questa ragione diventano molto rigidi con sé stessi. Riconosciamo queste persone nei lavoratori stacanovisti o nei bambini che non si danno pace se non riescono a fare tutti i compiti e dimostrano aggressività verso i compagni più bravi a scuola.
Nella sessualità questo stato si presenta quando ci si impegna a fare più di quello che siamo in grado di fare e di conseguenza perdiamo ogni naturalità del rapporto.
Questo forte senso del dovere porta questi soggetti a non rendersi conto del momento nel quale stanno venendo meno le forze e si ritrovano da un momento all'altro completamente svuotati e a rischio ansia ed esaurimento nervoso. Possono addirittura presentarsi delle crisi d'ansia nel caso in cui non possano ottemperare ai proprio doveri per cause di forza maggiore come una malattia ad esempio.

Riconoscere l'utilità del riposo grazie al Fiore di Bach della Quercia Comune

Grazie al rimedio del Fiore di Bach della Quercia si apprende a diventare più flessibili, consapevoli che un meritato riposo fornisce nuove energie per le sfide che si presentano nella vita. Riconoscere i propri limiti non è più sinonimo di debolezza. Si impara a soppesare le azioni e ad agire non secondo il senso del dovere ma secondo ciò che il proprio essere comunica attraverso il corpo ed i bisogno emozionali.

Riuscire a passare una giornata comodamente distesi sul divano ad oziare e a non sentirsi in colpa è un segnale preciso che la terapia del Fiore di Bach della Quercia sta facendo il suo effetto.

Condividi

Altri articoli


Il fiore di Bach pine

Il Fiore di Bach Pine o Pino tratta la disperazione e l'abbattimento

Il Fiore di Bach Pine (Pino) fu descritto dal Dr. Bach come il fiore “per coloro che incolpano se stessi, e anche quando portano positivamente a termine le proprie imprese pensano che avrebbero potuto farlo meglio.  

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach Chestnut bud

Fiori di Bach, Chestnut Bud (Gemma di Castagno) per l'apprendimento

Il rimedio dei Fiori di Bach numero 7, il Chestnut Bud viene estratto dalle gemme dell'ippocastano. Gemma di Ippocastano è infatti la traduzione italiana.  

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach White Chestnut

Fiori di Bach White Chestnut (Castagno Bianco): credere in sé

White Chestnut, o Castagno Bianco in Italiano, è uno dei 38 fiori che stanno alla base dei rimedi conosciuti con il nome di Fiori di Bach.

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach Wild Rose

Wild Rose (Rosa Canina) è il Fiore di Bach per l'eccessiva tristezza

Il Wild Rose (Rosa Canina) appartiene al terzo gruppo di Fiori di Bach che trattano il disinteresse nel presente. 

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach impatiens

Impatiens (Non Mi Toccare), il Fiore di Bach dell'impazienza

Impatiens (Non Mi Toccare) è il Fiore di Bach appartenente al quarto gruppo di piante che trattano la solitudine, al quale piace l'umidità e cresce assieme al fiore Mimulus.  

Leggi l'articolo completo qui

gorse

Il Fiore di Bach Gorse (Ginestrone) contro la disperazione

Il Fiore di Bach Gorse (Ginestrone), utilizzato per la prima volta nel 1933, con il metodo della solarizzazione, fu prescritto dal dottor Edward Bach per le persone che “nel culmine della disperazione, hanno rinunciato a credere che si possa fare di più per loro.  

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach Wild Oat

Fiori di Bach Avena Selvatica (Wild Oat): lo scopo nella vita

L'Avena Selvatica o Wild Oat fa parte delle graminacee, l'unica presente nel sistema dei Fiori di Bach, e si differenzia dalle altre piante della stessa famiglia per la sua maggiore altezza e per le sue pannocchie...  

Leggi l'articolo completo qui

mimulus

Il Mimulus (mimolo), il Fiore di Bach contro le paure

 Il Fiore di Bach Mimulus (Mimolo) appartiene al primo gruppo dei fiori che trattano le paure.

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach Willow

Fiori di Bach Salice Piangente: il proprio destino

Il Fiore di Bach numero 38 Willow, o Salice Piangente in italiano, è stato preparato per la prima volta dal dottor Bach con il metodo della bollitura. Questo rimedio proviene dall'albero del Salice Piangente che cresce su terreni umidi e lungo i corsi d'acqua.  

Leggi l'articolo completo qui

cerato

Fiori di Bach, Cerato (il Ceratostigma) cura l'incertezza

Il Fiore di Bach Cerato, Ceratostigma in italiano, è una pianta di circa 60 centimetri di altezza, originaria dall'Himalaya e che non cresce più allo stato selvatico, ma viene coltivata in Europa.  

Leggi l'articolo completo qui

Una consulenza gratuita per il vostro problema?

Non siete sicuri che i Fiori di Bach vi possono aiutare? Contattate Tom per una consulenza gratuita.

tom vermeersch
Tom Vermeersch

Chiedete una consulenza senza impegno

No grazie, voglio informarmi da solo