Fiori di Bach White Chestnut (Castagno Bianco): credere in sé

Fiori di Bach White Chestnut (Castagno Bianco): credere in sé
Il fiore di Bach White Chestnut

Il Castagno Bianco: il fiore di Bach per chi ha la mente sovraoccupata

White Chestnut, o Castagno Bianco in Italiano, è uno dei 38 fiori che stanno alla base dei rimedi conosciuti con il nome di Fiori di Bach. Il suo utilizzo è indicato per tutte quelle persone che non hanno più la capacità di mettere fine a pensieri ed idee divenute fisse, che tengono occupata la mente fino a diventare delle vere e proprie ossessioni che si insinuano tra i pensieri, senza che chi ne è invaso riesca a controllarli. Chi si sia trovato in questa situazione sa che questa dinamica trova particolare spazio nei momenti della vita in cui il presente sembra non interessare più particolarmente e niente riesce a catturare la propria attenzione. Come si legge nella descrizione che di questo fiore ha dato il dottor Bach: “siamo particolarmente vulnerabili in quei periodi in cui niente nel presente sembra avere la forza necessaria a tenere la nostra mente impegnata. In questa mancanza di interesse si crea il vuoto in cui i pensieri fissi si insinuano non dandoci pace”.

Il Castagno Bianco: interrompere i pensieri ossessivi con i fiori di Bach

Il Castagno Bianco è, tra i fiori di Bach, il rimedio indicato per ridonare la calma e la chiarezza ed interrompere il flusso continuo di pensieri ed idee che non danno tregua e che rendendono a volte le persone addirittura assenti e incapaci di ascoltare e rispondere alle richieste delle persone che le circondano e delle situazioni in cui vivono. È facile inoltre, che questi pensieri ininterrotti provochino a lungo andare dei disturbi del sonno, che non fanno altro che peggiorare la situazione, gettando le persone in un circuito di perdita costante di energia e di attenzione da cui è difficile uscire. Nei momenti prima di dormire infatti, nel silenzio che diventa quasi un nemico, i pensieri ossessivi si fanno pressanti, il dialogo interiore porta ad analizzare ogni istante della giornata, a ripensare ad ogni frase detta, a cosa si sarebbe potuto dire altrimenti, e via dicendo, fiaccando e allontanando il sonno ed il riposo. È chiaro che la mancanza di pace mentale che deriva da questo stato d'animo continuativo impedisce a chi ne è coinvolto di gioire del presente e dei doni della vita quotidiana, visto che le energie sembrano essere continuamente assorbite dai pensieri ossessivi. È possibile che ciò, sommato all'insonnia e al nervosismo costante, porti a lungo andare addirittura a dei comportamenti nevrotici.

Il Castagno Bianco: rafforzare il pensiero selettivo

Il Castagno Bianco è il fiore di Bach che può aiutare a riportare la mente e lo spirito in uno stato di calma e di pace, indispensabili per ricominciare a vivere nel presente e a questo dedicare le proprie energie. Il livello di concentrazione che sembrava perduto pian piano si rafforzerà come la chiarezza e la lucidità per rispondere con attenzione, decisione e gioia alle piccole sfide della vita quotidiana. Il Wild Chestnut saprà rendere positive le capacità della mente, rafforzando il pensiero selettivo, la capacità di formulare soluzioni e di scacciare quei pensieri inutili ed inopportuni. La ritrovata calma mentale e il rilassamento fisico faciliteranno, inoltre, la ripresa di un sonno tranquillo.

 

Condividi


Fiore di Bach n° 35 White Chestnut o Castagno bianco

Il Fiore di Bach White Chestnut serve per:

  • Chi soffre di preoccupazioni costanti
  • E' tormentato di pensieri
  • Chi continua a macinare pensieri
  • Chi ha una mente iperattiva e inquieta
  • Chi manca di chiarezza mentale
Cliccate qui per scoprire come Fiore di Bach White Chestnut vi può aiutare
Marie Pure

Altri articoli


Quali sono i Fiori di Bach?

Quali sono i Fiori di Bach?

Quali sono i Fiori di Bach? Sono 38 i tipi di fiori scoperti dal dott Bach associati ciascuno ad uno stato emotivo. Scoprite quali sono i Fiori di Bach.

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach Gentian

Gentian (Genzianella): il Fiore di Bach per lo sconforto

Gentian (Genzianella) è un Fiore di Bach che cresce unicamente in altura e che fiorisce solo nel periodo che va da maggio a settembre.  

Leggi l'articolo completo qui

I Fiori di Bach nella nostra vita quotidiana

I Fiori di Bach nella nostra vita quotidiana

I Fiori di Bach posso essere utili in molti momenti della nostra vita quotidiana. Qui troverete un esempio di vari utilizzi per ciascun Fiore di Bach, che probabilmente non conoscete.

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach Chestnut bud

Fiori di Bach, Chestnut Bud (Gemma di Castagno) per l'apprendimento

Il rimedio dei Fiori di Bach numero 7, il Chestnut Bud viene estratto dalle gemme dell'ippocastano. Gemma di Ippocastano è infatti la traduzione italiana.  

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach holly

Fiori di Bach Holly (Agrifoglio): per invidia e autostima

Il Fiore di Bach Holly è un prodotto che viene estratto dalle piante di agrifoglio che crescono nel sud della Cina e sulle Alpi. Si tratta di un arbusto perenne che presenta delle foglie lucide e spinose bacche dal colore rosso molto intenso.  

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach centaury

Centaury o Centaurea minore, il Fiore di Bach che insegna a dire di NO

Centaury appartiene al quarto gruppo dei fiori di Bach che trattano la suscettibilità alle influenze e opinioni degli altri.  

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach vine

Vine o vito il Fiore di Bach contro tirannia e prepotenza

Vine (Vite) è il Fiore di Bach appartenente al settimo gruppo di Fiori che trattano le persone che si preoccupano troppo per gli altri. Utilizzato per la prima volta nel 1933, il dottor Edward Bach lo consiglia “a persone molto capaci, sicure del proprio successo e fiduciose del proprio esito.  

Leggi l'articolo completo qui

Rock rose

Il Fiore di Bach Rock Rose (Eliantemo): dalla paura al coraggio

Il Fiori di Bach, Rock Rose, Eliantemo in italiano, è stato usato dal dottor Bach con il metodo della solarizzazione.

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach beech

Beech (Faggio), il Fiore di Bach contro l'intolleranza

Il Fiore di Bach Beech, o faggio in italiano, è un albero di alto fusto, le cui foglie verdi furono utilizzate per la prima volta dal dottor Edward Bach nell'anno 1935 con il metodo della cottura. 

Leggi l'articolo completo qui

Il fiore di Bach Elm

Elm (Olmo inglese), il Fiore di Bach per la perdita temporanea di fiducia

Il dottor Edward Bach descrisse il Fiore di Bach Elm (Olmo inglese) come “il rimedio per coloro i quali fanno bene il loro lavoro, seguono la propria vocazione e sperano di compiere qualcosa di importante"  

Leggi l'articolo completo qui

Desideri una consulenza gratuita?

Non sai se i Fiori di Bach ti possono aiutare? Contattami per una consulenza personalizzata, gratuita e senza impegno!

tom vermeersch
Tom Vermeersch

Chiedi una consulenza senza impegno!

No grazie, preferisco informarmi da solo