Sei vittima della “musturbation” (senso del dovere)?

Sei vittima della “musturbation” (senso del dovere)?
Sei vittima della “musturbation” (senso del dovere)

Soffri di un disturbo noto come "musturbation"? Questo termine è stato coniato per la prima volta negli anni '50 dallo psicoterapeuta Albert Ellis e descrive il modo in cui una voce interiore negativa governa le nostre menti e ci colpisce con parole come "devi" e "dovresti". Questo schema di pensiero negativo è anche noto come "dovrei" - "Dovrei fare meglio al lavoro", "Dovrei andare per quella promozione" o "Devo aiutare con la festa della scuola". Questo è quella voce definita "musturbation". Ma se parlassi con un amico di un problema, saresti duro con lui come lo sei con te stesso?

Fiori di Bach Miscela Personalizzata

La Miscela personalizzata di Fiori di Bach è:

  • Una composizione personalizzata
  • Pensata sulla base dei sintomi e del carattere della persona
  • Selezionata personalmente da Tom Vermeersch
  • Ottimale per risultati veloci e efficaci
Cliccate qui per scoprire come Fiori di Bach Miscela Personalizzata - Wizard vi può aiutare

Puoi trarre vantaggio dall'essere più gentile con te stesso?

Sappiamo di essere gentili e compassionevoli con gli altri, ma sappiamo anche essere gentili con noi stessi? E perché l'auto compassione è così importante? Molti di noi antepongono i bisogni degli altri al proprio benessere.

Siamo educati a credere che mettere i nostri bisogni al primo posto sia egoistico. Ma in realtà, essere compassionevoli e gentili con se stessi è un comportamento responsabile piuttosto che egoista.

L'auto-compassione è spesso trascurata, ma essere gentile con te stesso, ti aiuta ad affermarti e ad essere gentile con gli altri. Quindi, quando la tua voce interiore negativa ti dice che devi fare qualcosa che non vuoi fare, chiediti se consiglieresti o parleresti con un amico allo stesso modo. O gli consiglieresti di non essere così duro con se stesso?

È fondamentale fermarsi, fare un passo indietro e trattarsi con gentilezza, sia congratulandosi mentalmente con se stessi per un progetto di lavoro di successo o regalandosi una giornata alle terme. E non sentirti in colpa mentre lo fai!

Tuttavia, se essere gentile con te stesso non ti viene naturale, non sei certo l'unico! Praticare l'auto-compassione mette molte persone a disagio. Guarda il nostro quiz qui sotto e scopri se sei davvero gentile con te stesso o se ti stai "musturbando" troppo.

Quiz: quanto sei gentile con te stesso?

1. Quanto tempo ti concedi?

a) Il tempo per me stesso non è necessario.

b) Non sempre riesco a trovare il tempo per me stesso perché ho troppo da fare.

c) Dedico sempre un po' di tempo per me stesso nel mio programma quotidiano.

2. Hai organizzato un incontro con gli amici per un drink dopo il lavoro, ma hai lavorato a un progetto impegnativo per tutta la settimana e ti senti esausto. Cosa decidi di fare?

a) Incontri i tuoi amici ma trovi una scusa e te ne vai per tornare al lavoro.

b) Vai avanti perché ti sentiresti in colpa se cancellassi l’appuntamento, ma ti senti stressato e non riesci a smettere di pensare al lavoro.

c) I miei amici capiranno: spiegherò loro le cose, organizzerò un incontro un'altra volta e andrò a casa per dormire bene la notte.

3. Ti imbatti in qualcuno che conosci ma non riesci a ricordare il suo nome:

a) Ti senti furioso con te stesso per aver dimenticato il suo nome e ti senti mortificato per il resto della giornata.

b) Bluffi nella conversazione, sentendoti molto ansioso.

c) Fai una battuta e chiedi scusa: succede sempre.

4. Cosa fai questo fine settimana?

a) Lavoro - Ho bisogno del fine settimana per recuperare il lavoro che non ho fatto durante la settimana.

b) Vedrò cosa vogliono fare tutti gli altri.

c) Farò qualcosa che mi rende felice.

5. Stai facendo una presentazione chiave al lavoro, ma inciampi in alcune parole. Come ti senti dopo?

a) Ripeti continuamente nella tua testa che sei un disastro e perdi la fiducia in te stesso.

b) Ti concentri su ciò che è andato bene e impari dai tuoi errori, per fare meglio in futuro.

c) Ne parli con un amico, ti senti mortificato per un po', poi vai avanti.


Principalmente A:

Hai bisogno di praticare l'auto-compassione. Essere gentile con te stesso sembra essere l'ultima cosa nella tua mente. Impara a ignorare la tua "musturbation" a piccoli passi. Riserva una sera a settimana per te stesso. Spegni gli schermi e rilassati in un bagno di schiuma, ascolta musica o guarda un film.

Principalmente B:

Sei gentile con te stesso - a volte!

A volte sai essere il tuo migliore amico; altre volte, il tuo critico interiore ha la meglio su di te. Cerca di essere più assertivo. Va bene rifiutare un invito a volte e passare una serata a casa a prenderti cura di te, se è quello che ti serve.

Principalmente C:

Conosci l'importanza di essere gentile con te stesso, sei il tuo migliore amico. Capisci quanto sia fondamentale essere gentili con se stessi. Se non ti prendi cura di te stesso, sai che ti esaurisci e non starai abbastanza bene per poterti prendere cura degli altri, quindi pianifichi del tempo per te stesso ogni giorno.

Come aumentare le tue capacità di autocompassione

Essere gentili con se stessi non viene sempre naturale. Molti di noi sono duri con se stessi, ma non deve essere così. L'auto-compassione è un'abilità che si può imparare. Ecco alcuni suggerimenti per iniziare:

Nutri il tuo corpo

Mangia cibo sano, fai una passeggiata o trascorri la giornata a fare giardinaggio. Qualsiasi cosa tu faccia per prenderti cura del tuo corpo è un passo fondamentale verso l'auto-compassione. La Miscela dei Fiori di Bach n° 44 ti aiuta a credere in te stesso e a ridurre l'ansia da prestazione.

Sii consapevole

Meditare per alcuni minuti o trascorrere del tempo nella natura è un modo fantastico per essere gentili con se stessi.

Tieni un diario

Quando una situazione ti ha causato dolore, descrivila nel tuo diario senza attribuire alcuna colpa, specialmente a te stesso. Questo esercizio ti aiuterà ad analizzare i tuoi sentimenti ed evitare di rimanere intrappolato in un ciclo di pensieri negativi.

Incoraggia te stesso

Se un caro amico stesse affrontando momenti difficili e stressanti, cosa gli diresti? Cercherai di essere di aiuto, incoraggiante e ottimista. Quando ti trovi in ​​una situazione simile, ignora la tua "musturbation" interiore e sii compassionevole verso te stesso.


Fonti:

https://positivepsychology.com/how-to-practice-self-compassion/

https://self-compassion.org/wptest/wp-content/uploads/self_compassion_exercise.pdf

https://www.nhs.uk/mental-health/self-help/guides-tools-and-activities/five-steps-to-mental-wellbeing/


Marie Pure

Altri articoli


Resistere a un narcisista patologico

Resistere a un narcisista patologico

Che sia un partner o un coinquilino, una relazione con un narcisista patologico è impegnativa. Ci sono dei modi per affrontarla o è meglio lasciare la relazione?

Leggi l'articolo completo qui

20 modi naturali per prevenire e alleviare il mal di testa

20 modi naturali per prevenire e alleviare il mal di testa

Il mal di testa può essere una vera seccatura, soprattutto se ne soffri frequentemente. Fortunatamente, ci sono molti modi naturali per prevenire e alleviare il mal di testa senza dover ricorrere a farmaci da banco.

Leggi l'articolo completo qui

Come impedire che vada tutto storto

Come impedire che vada tutto storto

Pensi sempre che vada sempre tutto storto? Scopri come fermare subito quel rincorrersi di cattivi pensieri. Se pensi positivamente, le cose inizieranno ad apparire positive e alla fine ti sentirai più positivo e ottimista.

Leggi l'articolo completo qui

5 sintomi di perversione narcisistica

5 sintomi di perversione narcisistica

Il narcisismo è un termine che vediamo usato spesso in questi giorni. Ma cosa significa? È un termine usato per descrivere una persona piena di sé o eccessivamente vanitosa. Tuttavia, non si tratta veramente dell'amor proprio.

Leggi l'articolo completo qui

Le cose stanno andando troppo velocemente per te

Le cose stanno andando troppo velocemente per te?

Se sei preoccupato che il mondo stia cambiando troppo velocemente, non sei solo: la tecnologia è in continua evoluzione e può essere difficile stare al passo con tutti i cambiamenti. Di conseguenza, molte persone, non solo le generazioni più anziane, si sentono ansiose di poter essere lasciate indietro.

Leggi l'articolo completo qui

Lasciar andare una guida per i sopravvissuti

Lasciar andare: una guida per i sopravvissuti

Affrontare la perdita di un familiare o di un amico caro è probabilmente una delle sfide più difficili che la vita ci lancia. Quando perdiamo un partner, un genitore, un fratello o una sorella, è probabile che sperimentiamo un dolore intenso.

Leggi l'articolo completo qui

verleden-loslaten

Come dimenticare il passato in 5 passi

I cattivi ricordi del passato possono avere un forte impatti sulla nostra vita, non solo per il nostro umore, ma anche per il nostro benessere.

Leggi l'articolo completo qui

Smetti subito di procrastinare e fai qualcosa!

Smetti subito di procrastinare e fai qualcosa!

Leggi alcuni suggerimenti per affrontare le tue sfide. Ora è il momento di fare qualcosa e puoi iniziare subito. Continua a leggere per saperne di più!

Leggi l'articolo completo qui

Perché non è mai troppo tardi per cambiare

Perché non è mai troppo tardi per cambiare

La gente pensa: sarà così per sempre. Non sono bravo in questo, sono fatto così. Ecco alcuni motivi per cui non è mai troppo tardi per un cambiamento.

Leggi l'articolo completo qui

Segnali che stai per cadere in un esaurimento

Segnali che stai per cadere in un esaurimento

Scopri come riconoscere i segni dello stress ed evitare di cadere in un esaurimento o nell’apatia.

Leggi l'articolo completo qui

Desideri una consulenza gratuita?

Non sai se i Fiori di Bach ti possono aiutare? Contattami per una consulenza personalizzata, gratuita e senza impegno!

tom vermeersch
Tom Vermeersch

Chiedi una consulenza senza impegno!

No grazie, preferisco informarmi da solo